TALISMANI SALOMONICI

Si tratta in breve, di Nomi Divini, derivati secondo regole cabalistiche e di frasi tratte dalle scritture, in cui grazie anche alle ripetute consacrazioni nei secoli, si associano particolari virtù del Talismano.

Nei Talismani Salomonici, vengono impiegati i nomi e le formule di potenza.

Nella compilazione di questi Talismani un posto di particolare importanza spetta agli alfabeti esoterici o alfabeti sacri, spesso di antichissima origine, che furono raccolti nella famosa VIRGA AUREA da Fra Giacomo Bonaventura, il quale conosceva ben 65 lingue e scritture diverse.

Anche Agrippa nella sua PHILOSOPHIA OCCULTA, riporta numerose tavole con antichi alfabeti sacri, di cui uno, la scrittura Malachin o Melachim, sembra sia stato dettato direttamente da Entità Angeliche.

Altri Alfabeti come la Scrittura Celeste erano ispirati direttamente dall'osservazione del cielo stellato, in osservanza a quanto scritto nel libro dello Zohar: Oltre agli alfabeti Sacri nei Talismani Salomonici si incontrano speciali caratteri o segnature, tradizionalmente legati ad una determinata sfera planetaria e alle Intelligenze che la presiedono.

Fondamentale quindi nella preparazione di un Talismano Salomonico è la conoscenza di questi antichi simboli e la loro riproduzione esatta.

FESTIVAL DI MICHAEL SUPERNO  29 SETTEMBRE 
(una sola seduta da max 1 ora)